Accessibilità

Protezione civile

Piano comunale, Volontariato

Logo DPCLa protezione civile è istituita al fine di tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Sono attività di protezione civile quelle volte alla previsione e alla prevenzione dei rischi, al soccorso delle popolazioni sinistrate e ad ogni altra attività necessaria e indifferibile, diretta al contrasto e al superamento dell'emergenza e alla mitigazione del rischio.

Il moderno sistema di protezione civile è frutto di un lungo percorso culturale e legislativo attraverso il quale si è arrivati a definire cosa fa la protezione civile e chi ne fa parte.

A livello locale il Sindaco è Autorità comunale di protezione civile, cura l'informazione alla popolazione sulle situazioni di pericolo e ai Comuni sono attribuite le funzioni relative a:

a. attuazione delle attività di previsione e prevenzione dei rischi;
b. adozione di tutti i provvedimenti, compresi quelli relativi alla preparazione all’emergenza necessari ad assicurare i primi soccorsi in caso di eventi calamitosi;
c. predisposizione e attuazione dei piani comunali e/o intercomunali di emergenza;
d. attivazione dei primi soccorsi alla popolazione e degli interventi urgenti necessari a fronteggiare l’emergenza;
e. vigilanza sull’attuazione da parte di strutture locali di protezione civile dei servizi urgenti;
f. utilizzo del volontariato di protezione civile.

Nel Distretto ceramico le funzioni di Protezione civile, con particolare riferimento alla pianificazione, sono state delegate all'Unione dei Comuni.

Piano comunale di emergenza

Immagine copertina piano comunale protezione civileIl Piano comunale è il documento che, partendo dalla conoscenza dei rischi presenti sul territorio comunale, contiene l’insieme delle procedure operative di intervento da mettere in atto per fronteggiare una calamità attesa in un determinato territorio e rappresenta quindi lo strumento che consente al Comune di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni. 

È un documento in continuo aggiornamento, che deve tener conto dell’evoluzione dell’assetto territoriale e delle variazioni negli scenari attesi.

L'ultima versione del Piano è stata approvata con Delibera di Consiglio dell'Unione n. 37/2017. Ecco i principali contenuti del Piano:

Rischi presenti sul territorio comunale
Centro Operativo Comunale (COC)
Modello operativo d'intervento
Aree di emergenza
Informazione alla popolazione

Volontariato di protezione civile

Il volontariato è una componente fondamentale del sistema di protezione civile, in continua espansione ed evoluzione. Da attività occasionale, lasciata alla libera volontà dei singoli, è divenuta organizzata e qualificata, in grado di intervenire, in situazioni di crisi e di emergenza.

Come diventare volontario di protezione civile
Consulta provinciale del volontariato di protezione civile di Modena
Associazioni/organizzazioni a livello locale

Immagine telefonoNumeri utili:
112 Carabinieri
113 Polizia di Stato
115 Vigili del Fuoco
117 Guardia di Finanza
118 Emergenza Sanitaria
0536.880.801 URP Comune
0536.880.729 Polizia municipale  e Uff. Protezione civile

Siti utili

Dipartimento nazionale della Protezione civile

Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile

ARPAE - Centro funzionale: previsioni meteo e dati in tempo reale