Accessibilità

Inquinamento atmosferico

Manovra annuale antismog, monitoraggio della qualità dell'aria, politiche di tutela della qualità dell'aria

L'inquinamento atmosferico nelle aree urbanizzate è quasi esclusivamente di origine antropica (traffico veicolare, le emissioni industriali e gli impianti termici, combustione di biomasse) ed è dannoso per la salute umana. Le concentrazioni medie annuali risentono sia dell'andamento delle sorgenti inquinanti, sia delle particolari condizioni climatiche. Tra i fattori meteorologici che influenzano le concentrazioni degli inquinanti, le inversioni termiche sono sicuramente un fenomeno rilevante, si registrano prevalentemente nel periodo invernale, contribuendo a determinare valori elevati di polveri sottili (PM10) e ossidi di azoto (NOx). 
Nel periodo estivo, l'aumento della radiazione solare porta ad un maggior rimescolamento delle masse d'aria, perciò i livelli di inquinamento relativamente alle polveri e agli ossidi di azoto risultano più contenuti. Tuttavia, in questa stagione, a causa dell'intensa radiazione solare, si forma lo "smog fotochimico", il cui tracciante principale è l'ozono.

Manovra antinquinamento 2021-2022

Il Comune di Sassuolo da ottobre ad aprile adotta misure di limitazione alla circolazione veicolare per i veicoli più inquinanti e misure emergenziali, al fine di limitare l’inquinamento dell’aria e tutelare la salute pubblica, secondo obiettivi e normative regionali, nazionali ed europee.

Misure in vigore dal 1/10/2021 al 30/04/2022: Ordinanza n. 258 del 25 settembre 2021 -  Allegato A, B, C

Volantino informativo

Bollettino misure emergenziali

Verifica il codice Euro del tuo veicolo

Regole vigenti in materia di abbruciamenti

Monitoraggio Qualità dell'aria

La rete regionale di monitoraggio della qualità dell'aria è gestita da ARPAE e quotidianamente i dati vengono esaminati e validati, prima della loro diffusione e pubblicazione. L'attività di monitoraggio è necessaria sia per adottare i provvedimenti di restrizione delle emissioni in caso di superamento dei limiti di legge, sia per indirizzare le strategie di controllo di tipo strutturale. Nel Comune di Sassuolo è presente una stazione di monitoraggio afferente a tale rete, sita presso il parco Ex EdilCarani ed adibita a misurare il fondo urbano.

Monitoraggio Ozono

Nel periodo estivo il perdurare di temperature elevate fa registrare superamenti della soglia di informazione dell’ozono. E' possibile tenere monitorato tale dato accedendo al portale ARPAE dedicato al monitoraggio dell'Ozono.

L’ozono in bassa atmosfera è dannoso per la salute umana, in quanto responsabile di disturbi alle vie respiratorie, che scompaiono se l’esposizione non è troppo intensa e prolungata, pertanto in caso di superamenti della citata soglia si consiglia di limitare l’esposizione, evitando di uscire e di svolgere attività all'aperto che comportino l'aumento dell'intensità respiratoria (es. attività sportive o comunque faticose) nelle ore più calde della giornata comprese tra le 13:00 e le 20:00.

Politiche di tutela della qualità dell'aria

Le politiche di controllo dell'inquinamento atmosferico sono definite a livello regionale nel Piano Aria Integrato Regionale 2020 (PAIR 2020), approvato con D.A.L. n.115/2017 dalla Regione Emilia Romagna. Tale piano prevede 90 misure per il risanamento della qualità dell'aria al fine di ridurre i livelli degli inquinanti sul territorio regionale e rientrare nei valori limite fissati dalla Direttiva 2008/50/CE e dal D.Lgs. 155/2010.