Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Lunedì il via ai lavori di sistemazione delle aree ludiche nei parchi

Lunedì il via ai lavori di sistemazione delle aree ludiche nei parchi

Inizieranno lunedì 18 gennaio i primi interventi di demolizione delle attrezzature ludiche ammalorate, dislocate in parchi e giardini comunali, grazie al progetto approvato con D.G.C. n.154 del 08.09.2020 "Visita ispettiva annuale e intervento di messa in sicurezza attrezzature ludiche installate all'interno di parchi e giardini comunali”. 

La ditta aggiudicataria ha avviato e concluso le visite ispettive di tutte le attrezzature ludiche, pertanto ora, procederà con gli interventi di rimozione delle strutture  irrecuperabili in ragione della loro vetustà.

Le attività proseguiranno poi, non appena le temperature lo permetteranno, con le riparazioni vere e proprie dei giochi al fine di riportarli in una condizione di sicurezza e fruibilità entro la primavera/inizio estate 2021. 

Oggetto di intervento, da lunedì 18 gennaio, saranno:

arrampicata polipo, parco Collegio Vecchio; teleferica Parco Arcobaleno, viale Guicciardini; castello con ponte a tunnel parco Amico (c/o area giochi ex asilo Peter Pan); altalene area verde Circolo 1° Maggio, via Pista; cavallo su molla + pedana antitrauma e caldana, parco Vecchio Olmo, via Marche.  

Contestualmente alle demolizioni la ditta: presso il parco di via Collegio Vecchio procederà alla creazione delle nuove caldane in calcestruzzo in corrispondenza delle altalene esistenti e predisporrà le opere provvisionali per la sostituzione della struttura ammalorata (polipo); presso il Circolo 1° Maggio rimuoverà e sostituirà le altalene con due nuove strutture. 

Le manutenzioni straordinarie in programma saranno svolte solo sulle attrezzature ludiche poste all'interno delle aree gioco dislocate in parchi e giardini comunali, mentre la visita ispettiva è stata compiuta su tutte le attrezzature ludiche, incluse quelle dislocate nelle aree verdi scolastiche, sulle quali è stato recentemente concluso un appalto di manutenzione (finanziato nel bilancio 2019), di importo pari a euro 50.000,00 IVA 22% inclusa che prenderà il via a breve.

 

archiviato sotto: