Accessibilità

Lettera aperta del Sindaco alla città

A tutti i cittadini di Sassuolo

 

 

 Stiamo attraversando il periodo probabilmente più brutto della storia del nostro Paese dal dopoguerra in poi: limitazioni così pesanti e restrittive della nostra vita quotidiana, delle abitudini di ognuno di noi, non sono mai state fatte.

Una cosa mi preme sottolineare: sono state fatte per il nostro bene, per la nostra incolumità, per sconfiggere questo virus che mette a rischio la salute di tutti il prima possibile per poter tornare, velocemente alla normalità.

Mi rendo conto sia difficile, ma ce la faremo: possiamo rinunciare a qualche piccola comodità, a qualche abitudine, per alcune settimane perché siamo consapevoli che, se lo faremo e lo faremo tutti insieme, presto potremo riprendere la vita di sempre.

L’inserimento della nostra provincia e, quindi, del nostro comune, nell’area con maggiori restrizioni è stata improvvisa e inaspettata, ma è stata fatta con il solo scopo di contenere quanto più possibile il contagio, guadagnando il tempo necessario per poter consentire agli ospedali ed alle strutture sanitarie di prestare le cure necessarie a chi già è stato contagiato.

E’ difficile, ma uniti ce la faremo.

Non è questo il tempo delle divisioni, non è questo il tempo dei “ma” o dei “però”.

Tocca a noi: le regole ci sono e vanno assolutamente rispettate. Per il nostro bene, per il bene dei nostri genitori e per il bene dei nostri figli.

Purtroppo, lo riconosco, in alcuni punti le regole non sono chiarissime e lasciano spazio ad interpretazioni.

Nel dubbio, seguite un obiettivo: salvaguardare la vostra salute.

Evitiamo gli assembramenti di persone, evitiamo di entrare in locali chiusi in cui ci accorgiamo esserci troppe persone. Andiamo al parco, a fare una passeggiata, ma non in gruppo; mantenendo le dovute distanze.

Questo ognuno di noi può e deve farlo nell’interesse proprio e della collettività tutta.

I controlli, invece, in quei luoghi che non rispettano le normative, spetta alle istituzioni farli: li faremo, assieme a Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza; li faremo e saremo severi.

 Stringiamo i denti, rinunciamo ad un pezzo della nostra quotidianità per qualche settimana: solo così potremo superare, insieme ed uniti, questo bruttissimo momento e tornare al più presto alla normalità.


Il Sindaco

Gian Francesco Menani