Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Istallazione di un “gioco inclusivo” al Parco Amico

Istallazione di un “gioco inclusivo” al Parco Amico

E’ stato aggiudicato la settimana scorsa, ad opera di Sgp, l’appalto per i lavori di “Installazione di un’attrezzatura inclusiva c/o il parco Amico via Divisione Acqui e realizzazione delle opere propedeutiche al corretto utilizzo della stessa”.  

Entro mercoledì 30 maggio la ditta aggiudicataria dovrà produrre tutta la documentazione tecnico-amministra necessaria alla formalizzazione del contratto, al quale seguirà, una volta prodotta l'attrezzatura, l'avvio dei lavori di installazione e delle opere propedeutiche al coretto utilizzo della stessa.

L’importo dei lavori è pari ad euro 20.000,00 Iva inclusa per una durata stimata in 30 giorni dalla data di consegna.

Scopo del progetto è quello di ricreare all’interno di un parco cittadino un’area attrezzata che possa essere utilizzata da una vasta gamma di utenti senza adattamenti particolari o progettazioni speciali, attraverso l’installazione di un “gioco inclusivo” dove i bambini con disabilità fisiche, sensoriali o con problemi di movimento, possano giocare e divertirsi in sicurezza assieme a tutti gli altri.

Sono molte le persone che detengono un livello di piccola o media disabilità che non richiede una progettazione radicale come quella per utenti su sedia a rotelle. La differenza tra un gioco inclusivo ed un gioco per disabili parte quindi dalla progettazione studiata per consentire ai bambini di divertirsi, giocare ed imparare assieme ai propri amici, fratelli e genitori senza barriere e divisioni.

L’area verde individuata per l’installazione dell’attrezzatura ludica è il “parco Amico” di via Divisione Acqui, meglio conosciuto dai cittadini sassolesi come parco di Braida, che si estende su una superficie complessiva di oltre mq. 16.000,00 ed è ricompreso tra via Braida (da cui prende il nome), via Divisione Acqui (lato Ovest) ed una sorta di retro di un fronte edificato che si sviluppa in fregio alla Circonvallazione S/E.

Principi cardine per la progettazione dello spazio individuato per l’installazione della struttura sono stati: l’accessibilità dell’area, dovuta alla presenza di percorsi pedonali perimetrali e interni realizzati in materiale autobloccante; l’assenza di barriere architettoniche che possano impedire in qualunque modo di accedere al parco; la presenza di infrastrutture distribuite su tutto il perimetro dell’area verde in grado di garantire un accesso diretto alla stessa e ai diversi punti attrattivi presenti: es. centro di quartiere, campo da calcetto, area sgambatura cani; la conformazione plano altimetrica pressoché pianeggiante del parco; la presenza di un centro di quartiere in grado di ospitare al suo interno differenti servizi per la collettività (sala di quartiere, biblioteca per ragazzi, cucina e servizi igienici); il presidio costante dei volontari del comitato di gestione dell’area in grado di coinvolgere i cittadini incentivando la fruizione degli spazi e promuovendo importanti occasioni di aggregazione sociale.

La struttura in progetto sarà pertanto collocata nella porzione S/O dell’area verde, già allestita con attrezzature ludiche installate in occasione della riqualificazione del parco e caratterizzata dalla presenza del parcheggio pubblico posto su via Divisione Acqui che garantirà l’accesso diretto al parco attraverso tre distinti ingressi distribuiti rispettivamente a Nord, Sud e Ovest dello stesso.

Le restanti aree di sosta ubicate rispettivamente a Sud e a Est del parco pubblico, lungo via Caduti sul Lavoro, garantiranno comunque l’accesso all’area giochi inclusiva per la porzione di quartiere posta a S/E della città.

Per permettere a tutti i bambini di utilizzare l’attrezzatura ludica in progetto sarà creato piccolo percorso pedonale in materiale autobloccante che collegandosi a quello esistente (che si sviluppa parallelamente a via Divisione Acqui in direzione Nord – Sud), si inserirà nell’area verde garantendo un uso in piena autonomia del gioco che dovrà essere composto da una doppia torretta caratterizzata da almeno n. 2 pannellature interattive (es. gioco tris, tavolino per il gioco della dama/scacchi) che culminerà con una pista scivolo.