Accessibilità

Divieto di abbruciamento di residui vegetali

Si ricorda che su tutto il territorio Regionale rimane vigente il divieto stabilito dall'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 43 del 20 marzo 2020, di bruciare il materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli.

Le Imprese professionali possono procedere all’abbruciamento controllato del materiale vegetale in attuazione di quanto disposto dai DPCM del 22 marzo 2020 (che consente lo svolgimento delle attività agricole) e del 10 aprile 2020 (che conferma l’operatività delle attività agricole e consente la ripresa delle attività silvicolturali). Le attività dovranno comunque essere svolte rispettando le modalità esecutive descritte nell'articolo 58 del Regolamento forestale regionale n. 3/2018.

La pratica dell’abbruciamento controllato può causare l'innesco di potenziali incendi boschivi e portare ad infortuni, anche gravi, che potrebbero necessitare di cure ospedaliere o di pronto soccorso.

Si raccomanda pertanto la massima attenzione da parte degli imprenditori (agricoli e forestali) nello svolgimento di tali pratiche per le quali è necessaria una notevole attività di presidio del territorio e di monitoraggio dei fuochi da parte dei Carabinieri forestali e dei Vigili del Fuoco.

archiviato sotto: