Accessibilità

Volontariato

Tutti i cittadini che si rendono disponibili a svolgere attività di volontariato a supporto della comunità nel territorio comunale devono iscriversi nel Registro comunale

A Sassuolo sono attive più di 200 tra organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, veri propri luoghi di relazione e solidarietà che danno valore aggiunto al nostro vivere insieme.
Attraverso l'impegno gratuito di tanti cittadini, le numerose associazioni sassolesi vivono e animano il territorio rendendolo accogliente per tutti.

La città di Sassuolo offre a chi vuole diventare volontario diverse opportunità:
- l'iscrizione al Registro dei Volontari Singoli del servizio civico di comunità
- l'iscrizione ad una delle tante associazioni di volontariato. In questo caso è possibile avvalersi della consulenza del Centro Servizi per il Volontariato, che previo appuntamento, è in grado di consigliare nella scelta dell'ambito di attività.

Per i giovani tra i 18 e i 28 anni esiste anche il servizio civile, un’esperienza non solo sociale ma anche culturale e professionale. 

Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:

60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione

L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi

L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

Strumenti di tutela amministrativa

  • Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
  • Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
  • Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).