Accessibilità

Gli eventi a Palazzo Ducale

Palazzo Ducale, anche quest’anno, sarà un punto di riferimento culturale per l’autunno Sassolese.

Grazie alla collaborazione tra Comune di Sassuolo e Gallerie Estensi, infatti, sono tantissimi gli appuntamenti che la Delizia Estense ospiterà, già da questa sera, fino al prossimo 4 novembre; appuntamenti che, il mercoledì ed il sabato, si protrarranno fino alle ore 22 e alla domenica fino alle ore 20.30 per dare l’opportunità a tutti quanti di godere a pieno di “Contatto nel godimento delle delizie”: l’istallazione di Mario Nanni che, nella tre giorni di FestivalFilosofia, ha catalizzato qualcosa come 3.859 visitatori.

Da questa sera e fino al prossimo 4 novembre, quindi, Palazzo Ducale ogni mercoledì e sabato sarà protagonista di un’apertura serale, dalle ore 19 alle ore 22 ed ogni domenica del mese di ottobre dalle ore 19.00 fino alle ore 20.30, che andrà ad aggiungersi ai consueti orari di apertura quotidiana.

Mario Nanni è maestro della luce e del buio, usa il proprio sapere artigiano e le tecnologie più avanzate per sperimentare, progettare e costruire lavori in tutto il mondo. Ideatore delle poesie di luce, scolpisce la materia luminosa utilizzando immagini e simboli che, attraverso lampadine a immagini variabili, dipingono forme e pensieri, luoghi e architetture.

Progettare, voce del verbo amare è la sua filosofia di vita.

Sono sette le installazioni che il maestro Mario Nanni ha realizzato a Palazzo Ducale.

“Contatto”, alluminio e luce: due anelli del diametro di 7 metri e sezione 8 centimetri, che si intersecano generando un contatto materico nel quale la luce dorata di 2700 gradi kelvin di uno, orientata verso l’interno, si fonde con quella argentea, rivolta all’esterno, di 4000 gradi kelvin dell’altro. Due corpi dalle diverse identità ma uniti dalla luce in un legame indissolubile.

 “I guerrieri della luce”, metallo e luce: dodici sculture in ferro dell’altezza di 290 centimetri e una di 600 centimetri. Tredici simboli della materia luminosa: il lungo, il re,

la regina, l’amante, il guerriero di fuoco, il fannullone, il guerriero di cera, la luna piena, la mezza luna, la stella, riflessivo il grosso, riflessivo il magro, il sognatore. Singoli corpi che racchiudono massa, forza e significato, schierati in una falange luminosa, affrontano

il tema del rapporto tra luce naturale e luce artificiale.

“La compressione della luce”, legno e luce: macchina capace di comprimere, dilatare e plasmare la materia luminosa, che diventa sostanza. Un organismo composto da pulegge e ingranaggi che, azionati manualmente, danno inizio allo scorrere

del tempo e alle sue alternanze: il rosso dell’aurora e del crepuscolo lascia il posto al  verde della natura e così all’infinito.

“L’origine”, legno, metallo e luce: due corpi radicati al suolo, che si identificano attraverso la loro luce: rossa per la donna e bianca per l’uomo. Sembrano  mantenere una debita distanza, fieri della loro indipendenza, ma allo stesso tempo legati dalla luce nella ricerca del compimento nell’altro.

“Soprasotto”, legno bruciato e alluminio: trave in legno bruciato lignea della lunghezza di 48 metri, che attraversa la galleria di bacco, la camera dei medaglioni e la camera delle fede maritale. Un filo di Arianna, sul quale poggiano le delizie di luce.  Simboli che fanno da tramite tra la gravità terrena espressa dalla trave e la maestosità dell’iconografia rappresentata sulle volte.

“Il respiro della luce”, filo luminoso e specchio: un filo di tungsteno che, con il passaggio della corrente, muta la sua forma e il suo colore, una pausa, per poi ritornare allo stato originario. Un ritmo cadenzato come quello di un respiro.

“Meridiana di luce”, alluminio e luce: uno stelo di alluminio alto 10 metri e del diametro di 8 centimetri. Una meridiana di luce e di ombra, che vive nell’arco delle ventiquattro ore della giornata. Ruotando su se stessa scandisce il tempo e,  attraverso la sua luce, rivela e indaga i dettagli dello spazio circostante.

La mostra di Mario Nanni sarà protagonista sabato 23 e domenica 24 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, con l’apertura serale di sabato fino alle ore 22.00, e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Gli altri appuntamenti previsti a Palazzo Ducale:

Sabato 30 settembre, alle 16,30: “Tutto mio il Museo: visite per famiglie “Per Bacco! Non dire Bacco se non ce l’hai nel sacco” attività per famiglie al Palazzo, su prenotazione alla biglietteria di Palazzo Ducale (n. tel. 389/2673365), numero massimo 25 bambini, attività gratuita su pagamento del biglietto di ingresso a Palazzo.

Domenica 1 ottobre alle 11: “11 l’Ora d’Autore” con Silvia Avallone che presenterà “Da dove la vita è perfetta”; dalle ore 19,30 alle ore 20,30  apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

Domenica 8 ottobre alle ore 11: “11 l’Ora d’Autore” con Paolo Crepet che presenterà “Il Coraggio”; dalle ore 19 alle ore 20,30 apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

Sabato 14 ottobre alle ore 18: Tutto mio il Museo: visite per famiglie “Vedere l’impercettibile:educare alla luce” attività per famiglie al Palazzo, su prenotazione alla biglietteria di Palazzo Ducale (n. tel. 389/2673365),, numero massimo 25 bambini, attività gratuita su pagamento del biglietto di ingresso a Palazzo. Dalle 19 alle 22 apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

Domenica 15 ottobre alle ore 11: “11 l’Ora d’Autore” con Chiara Francini che presenterà “Non parlare con la bocca piena”; dalle ore 19 alle ore 20,30  apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

Mercoledì 18 ottobre alle ore 11: lezione concerto riservata alle scuole nell’ambito di Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense “ Stravaganti Follie: Vivaldi, Bach, & Al. Ensemble Armoniosa”.  Alle ore 20,30 Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense “Stravaganti Follie Vivaldi, Bach, & Al. Ensemble Armoniosa” Concerto. Ingresso a pagamento.

Domenica 22 ottobre  alle ore 11,30: “11 l’Ora d’Autore” Roberto Vecchioni che presenterà “La vita che si ama”; dalle 19 alle 20,30 apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

Mercoledì 25 ottobre alle ore 21: “Viaggio musicale tra salotti e teatri dell’Ottocento “Quartetto di ottoni romantici “A. Apparuti” Concerto eseguito su strumenti storici originali del XIX secolo. Ingresso gratuito.

Sabato 28 ottobre alle ore 18: Tutto mio il Museo: visite per famiglie “Vedere l’impercettibile: educare alla luce” attività per famiglie al Palazzo, su prenotazione alla biglietteria di Palazzo Ducale (n. tel. 389/2673365), numero massimo 25 bambini, attività gratuita su pagamento del biglietto di ingresso a Palazzo.

Domenica 29 ottobre alle ore 11: “11 l’Ora d’Autore” con con Haifez Haidar che presenterà “Le mille e una notte”; dalle ore 19 alle ore 20,30 apertura serale in occasione della mostra “Contatto nel godimento delle delizie Lavori di luce di Mario Nanni”.

 Tutti gli eventi in programma nel Palazzo Ducale di Sassuolo sono resi possibili dalla collaborazione fra Comune di Sassuolo e Gallerie Estensi e dal sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

La rassegna “11 l’ora d’autore” gode inoltre del sostegno della Regione Emilia Romagna. 

Elenco completo degli eventi

 

 

 

archiviato sotto: