Accessibilità

Oggetti smarriti e ritrovati

Se hai perso un oggetto, prima di procedere ad eventuale denuncia presso Carabinieri o Polizia, puoi telefonare al Comune per chiedere se è stato ritrovato. Se hai trovato un oggetto, ti chiediamo di consegnarlo in Comune.

Cos'è
Requisiti e dettagli

In caso di smarrimento o furto di una cosa mobile è necessario presentarsi al servizio Economato muniti di regolare denuncia sporta ai Carabinieri indicando le caratteristiche principali dell’oggetto smarrito (tipologia, marca, colore ecc.).

Ritrovamento

Il cittadino che ritrova una cosa mobile è tenuto a consegnarla al Servizio Economato presentando un documento di identità e indicando le circostanze del ritrovamento. Il servizio rilascerà apposita ricevuta di consegna.

Questa procedura non vale per il ritrovamento di documenti di identità quali: carta di identità, passaporti, permessi di soggiorno e codice fiscale, perché devono essere riconsegnati alla Polizia Municipale che si occuperà di consegnarli al legittimo proprietario.
Periodicamente l’elenco descrittivo degli oggetti rinvenuti e custoditi a cura del Servizio che effettua le opportune ricerche per risalire al proprietario viene pubblicato sull’Albo Pretorio on line Sezione Avvisi e Bandi per due domeniche successive.
restituzione al proprietario
Il proprietario di una cosa ritrovata deve presentarsi al Servizio Economato munito di un documento di identità; se aveva sporto denuncia di smarrimento, è OBBLIGATORIO che presenti la denuncia. La cosa ritrovata viene restituita, una volta valutata la verosomiglianza della dichiarazione, rilasciando apposito verbale di restituzione.
restituzione al ritrovatore
Trascorso un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione, senza che il proprietario si sia presentato per la restituzione, la cosa appartiene a chi l'ha ritrovata.
Il ritrovatore si presenta personalmente o tramite una persona delegata al Servizio Economato del Comune, dopo un anno, per la restituzione della cosa ritrovata. E' necessario presentare un documento di identità e la ricevuta di consegna.

ELENCO OGGETTI RITROVATI

 

Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

Nessuno

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Servizio Economato e Provveditorato
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione:
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi:
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

Strumenti di tutela amministrativa

  • Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
  • Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
  • Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Ufficio al quale rivolgersi

Economato

Contatti

Telefono: 0536 880735 - 0536 880721
Email: economato@comune.sassuolo.mo.it

Orari

EMERGENZA COVID -19. Ufficio Economato e provveditorato: riceve il pubblico per questioni di necessità, urgenti e inderogabili, dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:30, assicurando comunque il servizio, per quanto possibile, per via telefonica e telematica dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30.

Sede

Via Fenuzzi, 5

41049 Sassuolo (MO)