Accessibilità

Idoneità di alloggio

Se sei un cittadino straniero extracomunitario, soggiorni regolarmente in Italia e devi ottenere o rinnovare il nulla osta per pratiche di ricongiungimento familiare oppure ottenere il rilascio / rinnovo del permesso di soggiorno, oppure per il contratto di lavoro devi richiedere e ottenere un certificato di idoneità dell'alloggio.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Lo straniero interessato al rilascio dell'attestazione di idoneità alloggio deve fare domanda in carta semplice utilizzando i modelli predisposti, e consegnarla presso lo Sportello SGP - Ufficio Casa.

Nel caso in cui la domanda di idoneità venga presentata ai fini di:

  • rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno;
  • rilascio di permesso di soggiorno di lunga durata per cittadini UE (ex carta di soggiorno);
  • contratto di soggiorno

andrà presentata, unitamente alla domanda, la dichiarazione sostitutiva redatta dal proprietario dell'alloggio, sempre secondo il modello predisposto, in cui si attesta sotto la propria personale responsabilità la sussistenza dei requisiti minimi.

Nel caso di ricongiungimento familiare, il possesso di tali requisiti sarà verificato direttamente mediante sopralluogo svolto da parte del Corpo della Polizia Municipale.

I parametri minimi  relativi alla superficie dell'appartamento per il quale si intende richiedere l'idoneità sono stabiliti dal Regolamento Comunale, approvato con delibera di Giunta, come da tabella seguente:

                   

Si precisa che, nel rispetto di questi parametri, i figli minori di anni 14 possono aggiungersi al numero massimo di persone ammesse solo in caso di ricongiungimento familiare. Per tutte le altre richieste i minori residenti concorrono al computo del numero di persone residenti.

Per i suddetti quindi si procederà alla sola verifica del consenso del titolare dell'alloggio nel quale il minore dimorerà effettivamente, ove per titolare si intende la proprietà.

Modalità di richiesta
Modulo da compilare e consegnare a sportello; Modulo da compilare e inviare con mail
Modalità di erogazione / Canali
Sportello
Come ricevere/fornire informazioni aggiuntive

E' possibile richiedere/fornire informazioni per via telefonica, a mezzo mail o direttamente a sportello attraverso i contatti e negli orari d'ufficio indicati

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
SGP: Casa
Referente principale da contattare
Vittorio Reggiani
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Ufficio al quale rivolgersi

SGP: Casa

Responsabile: Vittorio Reggiani

Contatti

Telefono: 0536 880 754 - Fax 0536 880 916
Email: sportellocasa@sgp.sassuolo.mo.it
PEC: ufficiocasasgp@pec.it

Orari

martedì dalle 8,30 alle 13,30 - giovedì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 15 alle 18

CAUSA EMERGENZA COVID -19 L'UFFICIO RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO, LASCIARE UN MESSAGGIO IN SEGRETERIA TELEFONICA

 

 

Sede

Via Decorati al Valor Militare 30

41049 Sassuolo (MO)