Accessibilità

01-03 anni: prolungamento orario nido

I genitori di bambini da 1 a 3 anni che frequentano i nidi del territorio possono chiedere di utilizzare il servizio di prolungamento orario.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Il servizio di prolungamento orario si configura come servizio socio-educativo ad integrazione del normale orario per i bambini che hanno entrambi i genitori impegnati in attività lavorative. Durante il servizio di prolungamento orario è garantita la presenza di educatori/educatrici in rapporto al numero degli iscritti.

 

Prolungamento dell’orario Pomeridiano

In caso di motivata necessità i genitori dei bambini che abbiano compiuto un anno di età possono chiedere di posticipare l’uscita del bambino dal Nido dalle ore 16,15 alle ore 18,30.

La richiesta deve essere inoltrata all’ Ufficio Istruzione del Comune (se il bambino frequenta un nido comunale), oppure direttamente presso il nido privato convenzionato frequentato dal bambino.

Qualora il servizio sia stato attivato la richiesta può essere presentata anche in corso d’anno. 

Il servizio di prolungamento orario pomeridiano verrà attivato nei nidi comunali dove, all'inizio dell'anno educativo, siano state presentate almeno 5 richieste di iscrizione al servizio.

 

Modalità di richiesta
Modulo da compilare e consegnare a sportello; Modulo da compilare e inviare con mail
Modalità di erogazione / Canali
Sportello; E-Mail
Come ricevere/fornire informazioni aggiuntive

 

tel. 0536 880800 email rscaletta@comune.sassuolo.mo.it

Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

La quota di contribuzione viene stabilita annualmente dal Comune.

Il prolungamento orario pomeridiano, nei nidi comunali, ha invece un costo di 40,00 euro mensili; l’obbligo di corrispondere la retta decorre dal mese di inizio della effettiva frequenza.

Modalità di pagamento

Le modalità di pagamento vengono comunicate nella lettera di ammissione al nido. La retta di € 40,00 mensili è aggiuntiva rispetto alla retta di frequenza del nido.

Scadenza / Periodicità / Frequenza

Il termine per la presentazione delle domande è stabilito annualmente, generalmente entro il mese di agosto.

Tempi del procedimento

In caso di domande pervenute in corso d'anno, i tempi di risposta sono variabili e subordinati alla disponibilità di posti ed alle esigenze organizzative del servizio.

Silenzio assenso / rifiuto

Deliberazione della Giunta Comunale n..."Linee Guida...servizi educativi"

Responsabili e strumenti di tutela
Unità organizzativa responsabile istruttoria
Servizio Istruzione
Responsabile procedimento
Stefano Faso
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Ufficio al quale rivolgersi

Scuola

Responsabile: Emanuela Dieci

Orari

Su appuntamento:
MARTEDI'  10 - 13.00
GIOVEDI'  14.30 - 18.00
VENERDI' 10 -13.00

N. TEL. 0536 880691

Contatti per ricevere informazioni :

  • Nidi d'infanzia
  • Servizi integrativi (Centro Bambini e Famiglie, Primi Passi, Spazio Bambino)
  • Centri estivi 0-3 anni

       Tel.  0536 880776

  • Agevolazioni tariffarie

        Tel.  0536 880 762-800-884-777

  • Mensa scolastica
  • Prolungamento orario

        Tel. 0536 880 762-800-884-883 (diete speciali)

  • Trasporto scolastico

        Tel. 0536 880 777-884

  • Servizio Civile
  • Gruppi Educativi territoriali (GET)
  • Integrazione scolastica alunni diversamente abili
  • Scuole paritarie - stipula convenzioni

        Tel. 0536 880 717 

  • Libri di testo (11 - 19 anni)
  • Borse di studio

        Tel. 0536 880 963 

  • Libri di testo ( 6-11 anni)

        Tel. 0536 880 776

  • Centri Estivi
  • Interventi per l'arricchimento dell'offerta formativa

        Tel.  0536 880 778

  

Fax : 0536 880909

Email :  

PEC

 

Sede

Via Rocca, 22 - 41049 Sassuolo (MO)