Accessibilità

Accensione fuochi

Se vuoi raggruppare e bruciare sterpaglie/residui di potature in piccoli cumuli e in piccole quantità giornaliere, devi fare richiesta al Comune, il quale può autorizzarti, ad eccezione dei periodi di massimo rischio per incendi boschivi.

Cos'è
Requisiti e dettagli

Accensione fuochi

Salvo diverse disposizioni da parte del Comune, e previa comunicazione scritta al servizio competente entro le precedenti 48 ore, è consentita l'eliminazione col fuoco dei residui di potatura di alberature e di vigneti, a condizione che i fuochi siano attivati in aperta campagna a distanza di almeno 100 metri dall'abitato, dagli edifici, dai boschi, dalle piantagioni, dalle siepi, dai cumuli di paglia, fieno, biade e da qualsiasi altro deposito combustibile.

Nei periodi di massima pericolosità per il rischio di incendi boschivi individuati dalla Protezione Civile Regionale, valgono le disposizioni dettate dalle allerte diramate.

La quantità giornaliera dei cumuli di materiale vegetale[1] da abbruciare non deve essere superiore a tre metri stero per ettaro (ovvero un metro cubo vuoto per pieno) e le operazioni di accensione/spegnimento devono essere eseguite nella stretta osservanza di quanto previsto:

  1. dall’art. 182 del D.Lgs. 152/2006 (recentemente modificato dalla L. 116/2014);
  2. dal Regolamento del Verde in vigore c/o il Comune di Sassuolo approvato con D.C.C. n. 26 del 25.03.2014 (Titolo 5 – art. 34);
  3. dell’art. 59 del Testo Unico delle Leggi di P.S., R.D. 773/1931

Il proprietario o altro soggetto avente titolo del terreno sul quale verranno effettuate le bruciature, deve compilare l’apposita modulistica allegando copia del documento di riconoscimento del dichiarante e del responsabile dello spegnimento (se persona diversa dal richiedente) e trasmetterla agli uffici preposti entro le 48 ore precedenti l’intervento.

La documentazione potrà essere consegnata:

in forma cartacea:

o telematica:

  • all’indirizzo di posta elettronica certificata SGP
  • all’indirizzo di posta elettronica dell’Ufficio Verde SGP e del Comandante della Polizia Municipale del Comune di Sassuolo

La modulistica deve essere compilata in ogni sua parte e debitamente firmata dal proprietario o avente titolo allegando copia del documento di riconoscimento del dichiarante e del responsabile dello spegnimento (se persona diversa dal richiedente). 



  1. [1] Ai sensi degli artt. 182 del D.Lgs. n. 152/2006 (recentemente modificato dalla L. 116/2014) per materiali vegetali si intendono esclusivamente “omissis…paglia, sfalci e potature, nonché altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso utilizzati in agricoltura, nella selvicoltura …omissis”.
Modalità di richiesta
Modulo da compilare e consegnare a sportello; Modulo da compilare e inviare con P.E.C.; Modulo da compilare e inviare con posta cartacea
Tempi e costi
Costi a carico del cittadino / impresa

Nessun costo è previsto per la presentazione della comunicazione.

La comunicazione deve essere presentata entro le 48 ore precedenti l’intervento di accensione fuochi.

Salvo diverse comunicazioni, l’intervento può essere effettuato (nel rispetto delle disposizioni e prescrizioni normative vigenti) decorse 48 ore dalla data di presentazione della comunicazione.

Scadenza / Periodicità / Frequenza

La comunicazione deve essere presentata ogni qual volta il proprietario o altro soggetto avente titolo intende procedere con l’accensione del fuoco per eliminare i residui di potatura.

Responsabili e strumenti di tutela
Strumenti di tutela

Strumenti di tutela giurisdizionale

Contro gli atti della pubblica amministrazione è sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa (art. 113 Cost.)

L'organo competente per la tutela giurisdizionale per atti e/o provvedimenti ritenuti illegittimi sono il Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Emilia Romagna (in primo grado) e il Consiglio di Stato (secondo grado).

 

Termini per presentare un ricorso per atti e/o provvedimenti amministrativi in generale:
60 giorni, a pena di decadenza, dalla notificazione dell'atto, dalla sua comunicazione o comunque conoscenza; in caso di termini diversi, gli stessi sono comunque specificati nell’atto medesimo.

 

Termini per presentare un ricorso contro il silenzio della pubblica amministrazione
L'azione può essere proposta trascorsi i termini per la conclusione del procedimento amministrativo, fintanto che l’Amministrazione continua ad essere inadempiente e, comunque, non oltre un anno dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento amministrativo.

 

Termini per fare ricorso su richieste di accesso ai documenti amministrativi
L'azione può essere proposta entro 30 giorni dalla conoscenza della decisione impugnata o dalla formazione del silenzio-rifiuto, mediante notificazione al Comune e ad almeno un controinteressato.

 

Strumenti di tutela amministrativa

Ricorso in opposizione: avanti la stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, entro 30 giorni; 
Ricorso gerarchico: avanti l’Autorità gerarchicamente superiore, entro 30 giorni; 
Ricorso straordinario al Capo dello Stato: entro 120 giorni dalla notificazione, comunicazione o conoscenza dell'atto impugnato ritenuto illegittimo (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale).

Altre informazioni utili
Normativa

Le procedure sono determinate nel “Regolamento del verde” approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 25/03/2014.

Lo schema tipo del “Regolamento del verde” è stato approvato con Deliberazione della Giunta dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico n.4 del 29.01.2014.

Nell’allegato 5 al “Regolamento del verde” sono riportati gli importi riferiti alle sanzioni per tutti gli interventi effettuati senza la dovuta comunicazione.

Le operazioni di bruciatura dovranno essere effettuate inoltre nel rispetto dall’art. 182 del D.Lgs. 152/2006 (recentemente modificato dalla L. 116/2014) e dell’art. 59 del Testo Unico delle Leggi di P.S., R.D. 773/1931.

Ufficio al quale rivolgersi

SGP: Verde

Responsabile: Manuela Leoni

Contatti

Telefono: 0536 880 859 - Fax 0536 880 911
Email: mleoni@comune.sassuolo.mo.it
PEC: sgp@cert.sgp.comune.sassuolo.mo.it

Orari

su appuntamento

Sede

Via Decorati al Valor Militare 30

41049 Sassuolo (MO)